trovaci su Facebook guarda i video su Youtube




Luigi Stifani e la pizzica tarantata
di Ruggiero Inchingolo




La ristampa del volume

 
____________


Le pizziche tarantate
di Luigi Stifani
a cura di Ruggiero Inchingolo

 
Per informazioni

____________


Ruggiero Inchingolo racconta il suo viaggio nella pizzica tarantata, appresa dal suo maestro Luigi Stifani, il violinista terapeuta dei tarantati del salento.


Guarda il video


Andria, 3 agosto 2013
Comunicato della direzione organizzativa del Festival


Per insufficienza di fondi comunali, dopo 13 edizioni Suoni dal Mediterraneo si ferma.



Una scelta compiuta dal fondatore e Direttore Artistico del Festival Ruggiero  Inchingolo per non compromettere gli standard qualitativi espressi a partire dal 1998. “Anche per quest’anno il Festival non si terrà”, afferma Inchingolo, “ma c’è la promessa fatta a tutti gli affezionati del Festival di poter riprendere le attività in tempi migliori”.

Il suo è stato un Festival pioniere nel meridione d'Italia  (vedi la voce “primati e riconoscimenti” ) per aver saputo coniugare la musica etnica e popolare con la sua evoluzione, dalla tradizione vera alla riproposta, dai nuovi linguaggi fino alla sperimentazione, attraverso concerti, lezioni, seminari, presentazioni e convegni, mirati a un vera e propria formazione del pubblico.


Ma l’energia che ha sempre contraddistinto Suoni dal Mediterraneo non è rimasta ferma in attesa degli eventi: Inchingolo, da etnomusicologo e musicista qual è, propone a tutti gli appassionati del genere vari progetti musicali grazie ai quali  esprimere le proprie conoscenze e abilità sulla tradizione popolare musicale del Salento (in particolare quella delle pizziche tarantate dello storico violinista terapeuta Luigi Stifani), oltre a quelle acquisite dalla proficua collaborazione con centinaia di musicisti scelti e ospitati in ben 13 edizioni (vedi la voce “edizioni precedenti”).



I progetti di Ruggiero Inchingolo sono consultabili sul sito www.ruggieroinchingolo.it
dove troverete anche le date dei suoi prossimi concerti



                                                            --------------------------------------------------------------


Ruggiero Inchingolo


Ruggiero Inchingolo, pugliese, è etnomusicologo, musicista, insegnante e direttore artistico. Lo strumento che lo ha fatto conoscere al grande pubblico è sicuramente il violino, i cui suoni rievocano il sentimento e la memoria del personaggio che ha svelato il volto popolare del tarantismo salentino, Luigi Stifani, lo storico violinista terapeuta dei rituali del morso della taranta, protagonista del libro la terra del rimorso di Ernesto De Martino.
   
Nel 1989, dopo un’esperienza di incontro dal valore umano inestimabile avuta con il maestro Stifani, si laurea all'Università di Bologna con Roberto Leydi, il decano dell'Etnomusicologia moderna con una tesi su Luigi Stifani, che dopo anni diventerà un libro con CD.
   
Ruggiero è stato il primo violinista che ha divulgato e riproposto in numerosissimi concerti le pizziche tarantate apprese dal suo maestro, portandole oltre i confini regionali e nazionali, accanto a musicisti di rilievo nel panorama della musica tradizionale salentina. Basilare l'esperienza come violinista guida del gruppo Officina Zoè.
   
Erede artistico di Luigi Stifani, Ruggiero ha dato un contributo fondamentale alla riscoperta del violino nella pizzica. Le sue pizziche si innestano sul modo di suonare di Stifani, da cui apprende i modelli melodici fondamentali, per poi elaborarli in base ai suoi vissuti sonori nella musica moderna e contemporanea, con il suo unico e rinomato stile esecutivo suffragato da una evocativa gestualità.
   
Ruggiero è stato un importante animatore del movimento di riscoperta della danza della pizzica, contribuendo alla sua diffusione in Italia, nel Salento e in terra di Bari, sia con le sue esibizioni che con il suo rinomato Festival Suoni dal Mediterraneo,  diretto per 13 anni nella sua città natale, Andria. L’evento ha ospitato più di un centinaio di gruppi (italiani e stranieri) rappresentativi della musica di tradizione orale, dalla quella popolare ed etnica fino alla world music.
   
Alterna all'attività concertistica quella didattica. Refrattario agli ambienti accademici nonchè accanito sostenitore della grafia non convenzionale e della trasmissione orale del sapere ereditata dai suoi studi etnomusicologici, nel 1993 fonda il Centro Studi Il Giardino dei Suoni nel quale sperimenta con successo un metodo di insegnamento che, considerando le moderne metodologie europee dell’Educazione Musicale, mette in primo piano lo sviluppo della creatività e dell'orecchio attraverso la pratica di gruppo, fornendo contributi significativi alla didattica musicale.





-----------------------------------------------------------------------------










 

   
Brano in esecuzione: La rotta/Mediterranea (Trad. - R.Inchingolo). Clicca per interrompere
stop
Brano: La rotta/Mediterranea (Trad. - R.Inchingolo). Clicca per ascoltare
play